Al termine di Milan-Spal, Ignazio Abate ha parlato ai microfoni dei giornalisti presenti:

MILAN TV

“Ho vissuto momenti difficili, ho pensato che non ce l’avrei fatta, invece sta andando tutto bene, l’occhio sta recuperando ma sono stati momenti difficili. Ringrazio tutti, ora abbiamo svoltato e si riparte. Sono contento di aver iniziato una partita dal primo minuto a San Siro, ero un po’ emozionato, ce l’abbiamo dentro questo stadio, ma abbiamo fatto una buona partita, contro una squadra con cui in passato avremmo sofferto. Siamo sulla strada giusta, il difficile però viene adesso, preparare una partita ogni tre giorni non è facile. I milanisti allo stadio ci mancavano, quando lo stadio è pieno per gli avversari è dura portare risultati a casa. Starà a noi ora coltivare il loro amore. Io credo che già l’anno scorso avevamo buttato basi solide, poi quest’anno sono arrivati dei ragazzi giovani. Anche chi gioca meno si impegna tutti i giorni, va a duemila. Conti? Ha un carattere forte, l’ha affrontato di petto, gli è venuto naturale, supererà il momento e ci darà una mano”.