Christian Abbiati non è più il team manager del Milan: ecco la prima vittima della rivoluzione targata Elliott, in bilico anche Fassone e Mirabelli

Il Milan non è più di Yonghong Lì: passato al fondo Elliott, è rivoluzione in vista. Il futuro dell’amministratore delegato Marco Fassone e del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli è tutto da scrivere ma, come sottolineato da Premium Sport, ecco la prima vittima eccellente: parliamo di Christian Abbiati, ex portiere rossonero e team manager dal 2017.

Motivazioni personalità: questa la spiegazione dell’addio alla società di via Aldo Rossi dopo appena dodici mesi. Abbiati ha collazionato 380 presenze con il Diavolo ed ha vinto tre scudetti e la Champions League nel 2003. Ora un nuovo addio, ma non sarà certamente l’ultimo: sarà ampio restyling, tutti sono in bilico…


LEGGI ANCHE: Maldini, Giuntoli e Gandini: Milan, ecco la rivoluzione targata Elliott


Leggi su Calcionews24.com