Dati incoraggianti dalla sottoscrizioni delle tessere annuali per il 2017-18: tutta la Serie A sembra essere in crescita La Serie A sta crescendo: un dato confermato dalle 282 mila tessere emesse per gli abbonamenti del 2017-18, come confermato da "La Gazzetta dello Sport". Le campagne stanno proseguendo anche a settembre, ma sembra manifesto il sorpasso nei confronti dei dati della passata stagione (l'anno scorso gli abbonamenti si fermarono a 251 mila unità). Capolista per percentuale e lealtà sembra essere la Juventus, con 29 mila abbonamenti e sold out dell'Allianz Arena già al 19 agosto, quando le vacanze non erano finite e il campionato stava giusto per iniziare. La nuova campagna acquisti del Milan ha spinto molti tifosi allo stadio: 31 mila abbonamenti (contro i 16 mila della passata stagione), 39% di San Siro finalmente riempito in maniera costante. E a questo scenario va aggiunta l'Inter, che non ha fornito dati ufficiali, ma sembra galleggiare sulla stessa cifra. AUMENTI E DIMINUZIONI - Anche a Roma - seppur di poco - gli abbonamenti sono aumentati, nonostante l'addio di Totti facesse temere un fuggi fuggi dallo stadio (da 19 mila 20 mila tessere). Anche l'altro lato della Capitale - la Lazio - trova un netto miglioraemento rispetto ai dati del 2016-17, giungendo a 10 mila sottoscrizioni. Percentuali di riempimento dello stadio da record a Bergamo (67%) e Ferrara (62%), dove Atalanta e Spal sperano di regalare altri sogni ai loro tifosi. Le uniche realtà in calo sono per ora Fiorentina e Sassuolo, ma c'è ancora tempo per migliorare.
Leggi su Calcionews24.com