Il 7 gennaio 1996, per la sedicesima giornata di Serie A che segna il ritorno dalla sosta natalizia, il Milan regola in maniera netta la Sampdoria di Sven Goran Eriksson.

Prima della gara, George Weah alza sotto il cielo di San Siro il Pallone d’oro 1995. Dopo dieci minuti ci pensa Panucci a sbloccare il match: angolo di Baggio, spizzata di Weah e il terzino destro infila di testa la porta doriana. Nella prima frazione i Rossoneri premono e al 37′ raddoppiano con Dejan Savicevic su assist di Roberto Baggio. Proprio il divin Codino al 56′ sigla il terzo gol alla sua maniera: dribbling su due difensori e poi tiro a giro sul secondo palo.

A fine anno arriverà il sedicesimo tricolore della storia del Milan.