Figurine Panini in vendita? Le indiscrezioni del Il Sole 24 Ore riportano voci di un addio all'Italia nell'anno dei Mondiali Ai Mondiali di Russia 2018, in calendario fra pochi mesi, l'Italia potrebbe essere totalmente assente e nemmeno in figurina, dopo le voci uscite in mattinata che Panini, marchio storico del Made In Italy, potrebbe essere presto ceduto, passando in mani straniere. Questo dunque sarebbe il triste destino dopo che la compagine  azzurra. guidata dal dimissionato ct Ventura, non ha superato  l'ostacolo Svezia nei play-offs lasciando orfani milioni di tifosi italiani di calcio iridato. La news, resa nota nell'edizione odierna del Il Sole 24 Ore, riporta che l'azienda modenese sarebbe nel mirino di alcune conglomerate straniere, che si sarebbero mostrate parecchio interessate agli stickers. E stavolta, le figurine che hanno reso celebre il calcio italiano in tutto il globo, appassionando milioni di bambini che da decenni giocano, scambiandole come reliquia, potrebbero passare in ben altre mani. Come riporta il quotidiano economico-finanziario, gli azionisti avrebbero incaricato un'importante banca internazionale (il cui nome non è stato rivelato) per verificare le intenzioni reali e concrete e poi, eventualmente procedere in base alle proposte ricevute. Al momento l'azienda Panini, che opera in 125 paesi e vanta tra i suoi prodotti anche la stampa di Topolino e dei fumetti Marvel, registra un fatturato compreso fra 600-700 milioni mentre il margine operativo lordo oscilla intorno agli €80 milioni, salendo a 100 in occasione degli anni dei Mondiali. E la rassegna iridata non è un caso che attiri gli interessi degli investitori, perché anche quattro anni fa, prima di Brasile 2014, il gruppo modenese rischiò di passare di mano, quando venne affidato l'incarico alla banca d'affari giapponese Nomura per una valutazione dell'azienda. Poi, per fortuna, tutto si bloccò, per via del prezzo di vendita chiesto dagli azionisti, ritenuto troppo alto dai possibili compratori. La più celebre opera di Panini, l'album Calciatori, vide la nascita nel 1960 ed il logo ufficiale che ritrae Carlo Parola nella rovesciata di un Fiorentina-Juventus del 15 gennaio 1950, è sempre stato impresso sulle bustine delle figurine, diventando un'icona per milioni di appassionati.
Leggi su Calcionews24.com