Josè Altafini

[fncvideo id=198295 autoplay=true] Josè Altafini ha parlato al Corriere della Sera: "Ho la pensione sociale, vivo con 700 euro al mese. Quella da ex calciatore non riuscii a farla. Diciamo che sono tornato alle origini, ma le scarpe le ho ancora..…Sì, devo lavorare, ma bisogna sempre darsi da fare a questo mondo, chi si ferma è perduto. Non ho la pensione da calciatore perché non sono riuscito a farla. Ho versato solo tre anni di contributi. Quando ero andato a chiedere il riscatto mi avevano chiesto 70 milioni di lire di arretrati... Ho la pensione sociale da 700 euro al mese". NUOVO LAVORO - "L'azienda non è mia, magari lo fosse. Io aiuto, trovo clienti, faccio, promuovo. Sono testimonial. L’erba sintetica è il futuro, altro che il fango dove giocavo io". ADDIO SKY - "Arrivarono dei personaggi che mi facevano la guerra per prendere il mio posto e io ho detto tanti saluti, amici. In Italia a volte viene premiata la raccomandazione e non la competenza. Mettono i giovani che urlano senza fantasia. Quando li sento abbasso il volume. Io ho inventato il manuale del calcio, il golasso". RETROSCENA ANTIDOPING - "Prima degli esami le squadre davano le pastigliette. Roba leggera, tipo quelle per stare svegli e aumentare le prestazioni. Come prendere 5 6 caffè". NO PRESSIONI - "Non mi sono mai piaciuti quelli che ti stanno col fiato sul collo. Tipo Conte adesso. Io scapperei...".  Intanto il Milan è su sei centrocampisti: CONTINUA A LEGGERE Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter  

The post Altafini: “Ho la pensione sociale, vivo con 700 euro al mese” appeared first on IlMilanista.it - News su Ac Milan e calciomercato in tempo reale.