L’ex portiere rossonero Marco Amelia ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di TMW Radio durante lo spazio dedicato a Milan News, nella quale ha espresso il suo pensiero riguardo il nuovo Milan e non solo.

Sul nuovo Milan: “La tifoseria ha ritrovato entusiasmo, la dirigenza si è mossa molto bene sul mercato. Lo stadio è pieno, sono arrivati giocatori importanti, i giovani stanno facendo cose incredibili. Sembra ci siano sensazioni più che positive”.

Sull’estate di Donnarumma: “Mettere un ragazzo sotto pressione significa mandarlo in iperstress. All’Europeo ha subito questa situazione. Poi passata la tempesta si è rilassato e ha fatto vedere quello che sa fare. La fascia di capitano? Il discorso della fascia di capitano non credo fosse una scelta immediata del Milan, la fascia ti impegna come giocatore e anche nello spogliatoio. A lungo termine però penso che diventerà capitano del Milan, tra un paio d’anni sarà colui ad avere più partite e potrà imparare come si fa il capitano da giocatori come Montolivo e Bonucci”.

Sulla difesa del Milan: “Per vincere devi avere una grande difesa, la storia lo dimostra, negli ultimi anni c’è stato un problema di gestione difensivo generale che partiva dagli attaccanti, dettata anche dall’instabilità della gestione societaria. Oggi ci sono giocatori importanti. Romagnoli ha un anno in più di esperienza, Musacchio è un grande giocatore, sono arrivati Conti, Rodriguez… Poi ci sono giocatori come Abate e Antonelli che servono anche ai nuovi per inserirsi. Serve avere numericamente giocatori che puoi utilizzare quando hai infortunati o squalificati. Vedo una grande organizzazione generale dettata dalla tranquillità di quest’estate”.

Sul colpo dell’estate: “Il rinnovo di Gigio è stato fondamentale, trovare un altro portiere non sarebbe stato facile. Il nuovo portiere poi si sarebbe dovuto ambientare subito. L’acquisto di Bonucci importantissimo, è arrivato come leader e veterano. Serviva al Milan un leader in più all’interno dello spogliatoio”.

Su Lazio-Milan: “Credo i giocatori non saranno influenzati dalle possibili condizioni climatiche, l’Olimpico ha un ottimo drenaggio. E’ una delle partite più interessanti, il Milan sta facendo ottime cose, la Lazio non ha fatto un mercato stellare, ma ha qualcosa di più come unità di spogliatoio, Inzaghi è equilibrato, Peruzzi fa stare sereni i giocatori. Questo gli ha permesso di ottenere grandi risultati l’anno scorso. Poi ha ottimi giocatori, è una squadra da temere. Il Milan è un’ottima squadra, sta facendo ottime cose”.

Sulla scuola calcio e l’attualità da calciatore: “Va bene, sta iniziando. Questo è il periodo di open-day, di formazione dei ragazzi. Vedo nei campi giovanili allenatori che fanno grandi corse e i ragazzi vedono poco il pallone. Ho ottime persone che stanno sui campi, sono tranquillo da questo punto di vista. Il mio mercato calcistico inizia quando termina l’altro, quando salta un portiere in Europa mi chiamano subito e sto dialogando con qualche squadra”.