L’ex rossonero Luca Antonini, ha parlato a TMWRadio del momento del Milan, sia nel complesso sia soffermandosi sui singoli.

Credo che tra tre o quattro partite il Milan avrà una sua identità, entreranno in forma i giocatori fondamentali. Montella deve avere una continuità di partite e di formazione e si vedrà il vero valore del Milan che sulla carta è importante. Conti e Rodriguez sono stati presi perché fanno della corsa e la quantità la loro forza principale, poi Rodriguez ha una qualità incredibile. Sono adatti a questo modulo. A me piaceva giocare da esterno nel 3-5-2 anche se ero un terzino, perché i terzini di ora fanno ambedue le fasi. Per sfruttare al massimo le caratteristiche di questi giocatori è giusto inserirli come esterni di centrocampo. E’ il nuovo ruolo del calcio moderno“.

Sono pazzo di Romagnoli, è un giocatore bravo tatticamente e ha personalità. In prospettiva ha un leader tipo Nesta. Ha acquisito Bonucci che di personalità ne ha da vendere, può dare la personalità che è mancata in questi anni. Musacchio ha fatto bene in Spagna, Zapata è tornato con la testa giusta, ha meno mancanze durante la partita rispetto al passato. Ci sono bei presupposti perché il Milan faccia bene in questo campionato. Ricardo Rodriguez è un giocatore forte e di grande prospettiva. Ha il piede fantastico, lo dimostrano i cross e i gol che fa. E’ tra i rigoristi del Milan, questo per fare capire la personalità di questo ragazzo e di come si sia calato nella realtà rossonera“.