Carlos Bacca continua a punzecchiare a distanza il Milan: «Sono due anni che non trovano soluzioni» Nonostante il cartellino sia ancora proprietà del Milan, Carlos Bacca continua a lanciare dardi avvelenati dalla Spagna verso la società rossonera. L'attaccante è felice di essere tornato in terra iberica dopo le due stagioni al Milan, ma nei Sottomarini Gialli è solamente in prestito con diritto di riscatto. Per lui finora 8 gol in 22 presenze, per convincere gli spagnoli a riscattarlo: servono circa 15,5 milioni di euro. L'attaccante colombiano spera vivamente di non tornare in Italia, secondo quanto ha riferito al quotidiano spagnolo Marca: «No, non sono andato nel Milan che conoscevamo per la sua storia. Però di storia non si vive, lo dimostra in Real Madrid quest’anno. Il Milan ha fatto molti anni senza essere il migliore, sono andato lì per la storia del club, però abbiamo incontrato molte sorprese. Cosa succede nel Milan? Stanno cercando una soluzione, ma non l’ho vista in due anni. Hanno detto che era un problema di allenatore e l’hanno cambiato; che era un problema di giocatori e ne hanno presi alcuni di livello maggiore; e hanno cambiato pure i dirigenti. Credo che tutto avvenga perché nel calcio ci sono dei cicli. Juventus e Napoli sono cresciute molto negli ultimi anni, al Milan hanno vissuto troppo della loro storia»
Leggi su Calcionews24.com