Il Milan lavora alle cessioni e vuole liberarsi delle ‘zavorre’. In uscita Bacca, Lapadula e Niang: tre attaccanti che non hanno fatto bene e sono stati ceduti in prestito

Milan a lavoro sul mercato. I rossoneri dovrebbero mettere a segno 2-3 colpi importanti in vista della prossima stagione ma potrebbero aprire le porte alle cessioni di 1-2 big. I maggior indiziati, in questo momento, sono Donnarumma e Suso, due giocatori che hanno grande mercato e che potrebbero portare nelle casse milaniste più di 100 milioni di euro (lo spagnolo ha una clausola da 40 milioni). Un ulteriore tesoretto per il mercato in entrata dovrebbe arrivare dalle cessioni degli esuberi come ad esempio Carlos Bacca, Gianluca Lapadula e M’Baye Niang.

I tre attaccanti sono stati ceduti in estate in prestito e dovrebbero generare introiti importanti a partire dal prossimo mercato estivo. Niang e Lapadula sono stati ceduti con l’obbligo di riscatto e sono pronti a diventare interamente di proprietà di Torino e Genoa. Secondo Il Corriere dello Sport, il Toro verserà 18 milioni di euro per riscattare il francese mentre i rossoblù ne verseranno ben 15 per l’ex Pescara. Carlos Bacca è stato ceduto in prestito con diritto di riscatto. Nell’estate 2017 era stata stabilita la cifra di 18 milioni di euro ma il Villarreal non vorrebbe andare oltre i 12-13 milioni: si può chiudere a metà strada, attorno ai 15 milioni. Un tesoretto di quasi 50 milioni per il Milan!


Leggi su Calcionews24.com