Berlusconi Yonghong

Silvio Berlusconi, durante l’intervista concessa a “Domenica Live“, ha risposto a una domanda relativa alle voci riguardanti la cessione del Milan: “Tutte le volte in cui ci sono campagne elettorali e in cui si profila una mia vittoria, se ne inventano di tutti i colori. Se ne sono inventata una enorme, che è stata smentita dalla procura di Milano. Il fatto che ci siamo approfittati della vendita del Milan per riportare in Italia capitali all’estero è assolutamente falso. Smentisco tutto nella maniera più assoluta. Fininvest si è avvalsa di banche di alto livello, abbiamo avvisato la procura di Milano per qualsiasi nostro movimento. Abbiamo venduto la società a un protagonista dell’industria cinese, che ha versato tutte le caparre e che ha completato tutti i pagamenti. Inoltre, Yonghong Li ci aveva promesso una campagna acquisti da 250 milioni di euro e, infatti, ha speso 240 milioni nel mercato. In questi 20 anni, su di me, si sono inventati di tutto. Se si dovesse leggere che anche l’uccisione di Giulio Cesare è stata progettata da me, non stupitevi. Chi ha diffuso la notizia, ha fatto un buco nell’acqua. Bastava avere un po’ di intelligenza per capire che nessuno avrebbe approfittato della vendita del Milan per fare certe cose. C’è stata poca intelligenza da parte di chi ha voluto scrivere queste cose”.