Protagonista in campagna elettorale in vista delle elezioni politiche, Silvio Berlusconi torna a parlare del suo ex Milan ma non solo: l'investitura di Claudio Lotito in Forza Italia Nelle ultime settimane non sono mancate stoccate su modulo e calciatori del suo ex Milan, ma Silvio Berlusconi è sempre attento alle sorti del Diavolo. Impegnato in campagna elettorale in vista delle elezioni politiche del 4 marzo 2018, il leader di Forza Italia ha commentato la sfida di Coppa Italia di ieri con la Lazio, sottolineando ancora una volta il suo pensiero: «Per la partita di ieri sera non c’è male, ma continuo a dissentire dal modulo a una sola punta. Il modulo, con il quale abbiamo vinto per trenta anni, è con due punte e una mezzala: noi abbiamo Bonaventura e Suso e diverse prime punte di grande qualità. Suso e Bonaventura scartano gli avversari ma si trovano in una posizione nella quale possono fare solo un cross e non tirare». Continua il Cavaliere: «L’unica punta esistente è circondata e in tutta la scorsa stagione non ha sfruttato i cross di Suso e Bonaventura. Ci sono state gare nelle quali per un tempo non c’è stato neanche un tiro dall’interno dell’area: per segnare bisogna tirare e possibilmente da vicino. Non sono stato ascoltato: è ancora un difetto di questo Milan». Infine, Berlusconi presenta "l'ultimo acquisto" di Forza Italia in vista delle elezioni, il presidente della Lazio Claudio Lotito: «E’ sempre stato vicino alla squadra e l’ho seguito con favore. Mi ha parlato della sua voglia di fare qualcosa per l’Italia e sono lieto di accoglierlo in Forza Italia: da lui mi aspetto proposte interessanti sul calcio, sullo sport ma non solo».
Leggi su Calcionews24.com