Milan, Berlusconi se ne è andato e non ritorna più: l'ex presidente rossonero conferma l'addio definitivo al calcio nonostante le sollecitazioni di alcuni illustri tifosi... come Massimo Boldi Delle poche, anzi pochissime certezze che abbiamo nella campagna elettorale che ci attende da qui a marzo, una c'è ed è di genere calcistico. Silvio Berlusconi, leader del Centrodestra ed ex presidente del Milan, non ha minimamente intenzione di tornare alla guida della società rossonera, ceduta circa un anno fa alla cordata cinese guidata da Yonghong Lì. Il Milan di oggi, reduce da una campagna acquisti estiva faraonica, è in fortissima difficoltà con un indebitamento di quasi mezzo miliardo di euro da restituire al fondo Elliot entro ottobre, ma questa ormai è una notizia che non riguarda più Berlusconi, concentrato quasi unicamente sulla politica nonostante le sollecitazioni di alcuni tifosi. Come il comico Massimo Boldi, storico sostenitore rossonero, che in una intervista stamane a Il Tempo ha detto: «La squadra dovrebbe riprenderla Berlusconi. Se ci fosse lui sarebbe tutto diverso. Ne sono sicuro». «È come quando un film viene male: bisogna cominciare a pensare in maniera diversa - ha aggiunto il Cipollino nazionale - . Non è colpa di nessuno: né di Gennaro Gattuso, né di Vincenzo Montella, se la palla non entra... non entra. Bisogna ammettere che c'è anche un po' di sfortuna, ma con Silvio si potrebbe tornare a fare meglio». Una vera e propria dichiarazione d'amore che, nemmeno a farlo apposta, proprio oggi sulla stampa trova la sua smentita: Berlusconi, che pure dal calcio per la politica ha pescato (leggi anche: BERLUSCONI PESCA DAL CALCIO NELLE SUE LISTE), col pallone non vuole più averci a che fare, come confermato nel corso di una intervista a Il Foglio. «Non voglio illudere nessuno: vendere il Milan è stata una scelta dolorosa, ma necessaria e definitiva. Anche se il Milan continuerà ad occupare nel mio cuore il posto che ha sempre avuto», le parole dell'ex Cavaliere. Con buona pace di Cipollino. con berlusconi siamo sempre stati uniti dalla simpatia: con lui ci sono affinitÁ... elettive - MASSIMO BOLDI, GENNAIO 2018
Leggi su Calcionews24.com