Marco Borriello beccato durante la gara di ieri sera a San Siro. Il motivo? Una sua esultanza da ex ai tempi della Roma Subito un gol per eguagliare il record di Nick Amoruso (a segno con 12 squadre diverse in Serie A) e allora Marco Borriello diventa l'ancora alla quale la Spal si aggrappa per la salvezza. Per ora la vittoria contro l'Udinese al "Mazza" sta facendo la differenza; in più, le gare difficili sono arrivate subito: già affrontata la doppia tappa di San Siro (conclusa comunque con una doppia sconfitta per 2-0, onorevole), ora tocca al Napoli affrontare i ragazzi di Semplici. Ma al di là della lotta-salvezza, ieri un particolare ha catturato l'attenzione dei tifosi bianco-azzurri presenti a San Siro EX FISCHIATO - Sono stati parecchi i fischi per Marco Borriello, praticamente beccato a ogni pallone giocato. Le ruggini non dovrebbero esserci, visto che l'attaccante è cresciuto in casa Milan e ha giocato quattro stagioni con il Diavolo, trovando anche la consacrazione definitiva nel 2009-10 sotto Leonardo. Tuttavia, non è piaciuta l'esultanza da ex quando Borriello segnò al Milan con la maglia della Roma. Una macchia rimasta indelebile nel CV del centravanti, già beccato per le dichiarazioni sul Var dopo Inter-Spal e il rigore concesso ai nerazzurri: diciamo che si potrebbe anche andare oltre, ma evidentemente questo è impossibile per alcuni.
Leggi su Calcionews24.com