Il portiere della Juventus, Gigi Buffon, ha parlato dopo la vittoria della Coppa Italia in finale contro il Milan

Un punto di interrogativo che diventa un punto esclamativo! Claudio Marchisio, insieme ad Andrea Barzagli e a Stephan Lichtsteiner, hanno alzato la Coppa Italia mentre Gigi Buffon, alla sua prima finale di Coppa Italia da titolare con la Juve, si è defilato, lasciando la scena ai compagni. Tante domande sui social: perché non c’è Gigi ad alzare la Coppa? E’ lo stesso portiere bianconero, a J Tv, a svelare il mistero: «E’ un gesto giusto perché alla fine io ho avuto l’onore di essere il capitano di questa squadra per sette anni meravigliosi ma insieme a me ci sono anche tanti altri ragazzi».

Prosegue il capitano bianconero: «Negli ultimi anni è stato sempre Chiellini ad alzare la Coppa, quest’anno ho voluto che fossero Marchisio, Barzagli e Lichtsteiner ad alzarla al cielo. Io sono il capitano ma loro mi hanno facilitato il compito e questo glielo dovevo». Buffon ha poi parlato della prova contro il Milan: «Sono orgoglioso, abbiamo fatto cose che solo uomini con la U maiuscola posso fare. A un certo punto ci siamo detti ‘se vogliamo essere dei mostri dobbiamo fare il Triplete. Purtroppo non siamo riusciti a vincere la Champions ma  abbiamo fatto qualcosa di inenarrabile. Chi non è uno sportivo, chi non ha mai provato a stare in un gruppo. Chi non è sportivo non lo sa ma per vincere in maniera continuativa c’è dietro un lavoro incredibile, tanta dannazione, tanti sacrifici, tante energie e tanta tenacia». Chiosa sullo Scudetto: «Non è fatta ma ci siamo vicini».


Leggi su Calcionews24.com