Hakan Calhanoglu ha parlato dopo la sconfitta del Milan contro la Lazio, chiarendo quali sono le porzioni di campo in cui si trova meglio Il suo ingresso in campo all'Olimpico ha avuto il merito di rivitalizzare un Milan sotto di 4 gol, ma neanche Hakan Calhanoglu è riuscito nell'impresa di ribaltare il risultato contro la Lazio. Il giocatore turco, per molti, è ancora un oggetto misterioso. Colpa sicuramente dei lunghi tempi d'adattamento al calcio italiano, ma anche del fatto che l'ex Bayer Leverkusen è stato impiegato da Montella da mezzala, un ruolo che certamente non è quello a cui il numero 10 rossonero è abituato. E ieri, intervistato da La Gazzetta dello Sport subito dopo la sconfitta contro i biancocelesti, Calhanoglu è sembrato indirizzare un messaggio proprio a Vincenzo Montella: «Non è facile memorizzare tutte le informazioni date. Chiaramente ho difficoltà con la lingua, non ho un traduttore, a volte mi aiutano i compagni. Dove preferisco giocare? Dietro l’unica punta o come esterno sinistro d’attacco. Cosa ci ha detto Montella? Di restare positivi».
Leggi su Calcionews24.com