Antonio Cassano tramite una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport, ha parlato anche della sua esperienza al Milan e ha parlato anche di Bonucci: “Il Milan ha perso tanto dopo l’addio di Galliani. Con lui ho avuto qualche problema, tanti per colpa mia, un po’ per colpa sua. Ho molta stima per Galliani: è un fenomeno come direttore. Con lui sbagliai a litigare prima della Supercoppa in Cina. Lui aveva detto che mi voleva rinnovare il contratto, ma non lo faceva, così quel giorno persi la pazienza e sbottai. Non sono sorpreso dal flop di questa stagione. Il Milan ha dei buoni giocatori e basta. A San Siro per i buoni giocatori è dura perché si c… addosso. Bonucci? A Leo voglio bene perché è un bravo ragazzo e siamo stati insieme in Nazionale, ma è diventato forte perché aveva ai suoi lati due mostri come Barzagli e Chiellini, dietro SuperGigi Buffon e davanti Pirlo. Al Milan è costretto a difendere uno contro uno, con tanto campo alle spalle ed è durissima. Sergio Ramos, Piqué, Barzagli e Pepe sono un’altra cosa”