Milan Champions League

[fncvideo id=182085 autoplay=true] MILANO - Juventus prima, poi Inter. Sapevamo tutti, addetti ai lavori e non, che queste due partite avrebbero detto molto, moltissimo di questa stagione rossonera. Ora che sono alle spalle, con un punto raccolto sui sei a disposizione - perché, come Gattuso, ce ne sbattiamo delle prestazioni - è tempo di fare un po' di conti. No, non Andrea Conti, che intanto si opera questa mattina [CLICCA QUI PER LE SUE PAROLE]... ma i conti del campionato, dando uno sguardo a ciò che resta, e immaginando ciò che sarà.   APRILE - Superato con un pareggio lo scoglio Inter, ora testa al Sassuolo per domenica; la squadra di Iachini è in ripresa e i due ultimi pareggi (contro Napoli e Chievo) hanno dato slancio alla lotta salvezza dei neroverdi. Domenica sera a San Siro mancheranno  per squalifica capitan Magnanelli e Adjapong, rienterà invece Politano, il più pericoloso di tutti. Il 15 aprile arriverà l'ultimo vero e proprio big match della Serie A rossonera. A San Siro si presenterà il Napoli di Sarri, ancora in piena lotta scudetto. Non servono presentazioni per questa sfida: Milan-Napoli ha il sapore della storia e della gloria. Passarla indenni, anche con un pareggio, potrebbe essere positivo? Sicuramente, una sconfitta con gli azzurri potrebbe decretare la fine delle speranze Champions del Milan. La distanza a quel punto potrebbe essere incolmabile, anche vincendo le tre sfide successive: Torino nel turno infrasettimanale del 18 aprile (trasferta storicamente insidiosa, anche se i granata hanno poco da chiedere ormai), Benevento in casa il 21 aprile e Bologna al Dall'Ara il 28 dello stesse mese. 9 punti su 9 sembrano fattibili, ma, come detto, potrebbe essere già troppo tardi!   MAGGIO - Dopo la sfida in casa al disastrato Hellas Verona, il Milan si troverà di fronte l'appuntamento più importante di questi ultimi due mesi. Il 9 maggio, infatti, ci sarà la finale di Coppa Italia contro la Juventus allo stadio Olimpico di Roma. Vietato fallire, si può salvare una stagione, si può vincere un trofeo, si può far piangere i rivali: che altro aggiungere? Dopo il 9 maggio, molto probabilmente, sarà già stato detto tutto. Le ultime due gare, a Bergamo contro l'Atalanta e a San Siro contro la Fiorentina, sapranno di amichevoli estive anticipate. A meno di un miracolo, a meno di un grande Milan. E perché non crederci allora?!    

The post Champions lontana, ma calendario alla portata: Milan, provaci! appeared first on Il Milanista.