Le ultime due rovinose sconfitte hanno fatto vacillare la panchina di Antonio Conte. Di riflesso in Italia si è scatenata la caccia alla sua possibile prossima destinazione. Il ritorno in Nazionale pare improbabile al momento e buona parte degli addetti ai lavori è concorde sul fatto che possa diventare l’allenatore del Milan 2018/19.

Un’eventualità che affascina molti tifosi rossoneri e già sui social si sono formate fazioni pro e contro Conte, come se non fossimo frazionati a sufficienza.

Rumors per ora, nient’altro, ma il volume di queste voci potrebbe alzarsi di parecchio qualora nelle prossime settimane Abramovich dovesse in effetti sollevare il tecnico dei Blues dal suo attuale incarico.

E Rino? Gattuso sta lavorando forte su questo Milan. Seriamente e con tutto sé stesso. È l’unico modo che conosce. Quest’aspetto va rispettato e riconosciuto. La squadra lo segue e gioca con quel pizzico di coraggio in più, mostrato anche ad Udine dove una volta subìto l’1-1, nonostante l’inferiorità numerica, ha comunque provato a vincerla.

Sarebbe un peccato non sfruttare il più possibile l’onda lunga di questi sette risultati utili consecutivi. Sopratutto se a sporcarla fossero chiacchiere da mercato allenatori. Avanti Rino, siamo brutti come Calimero ma iniziamo ad avere un carattere.

Twitter: @fabryvilla84