Queste le dichiarazioni in conferenza stampa rilasciate da Vincenzo Montella dopo Milan-Torino: “Analizzando il complesso della partita posso dire che abbiamo creato tanto. Abbiamo concesso solo un tiro in porta al Torino. Abbiamo alzato i ritmi e siamo stati sfortunati. C’era Sirigu che si è fatto trovare sempre pronto. Anche al Napoli, squadra strepitosa, abbiamo concesso pochissimo. Stiamo crescendo, ci manca l’ultimo step. I tifosi ci hanno sostenuto e ci hanno esaltato. Ho percepito la spinta e mi hanno fatto piacere gli applausi per Montolivo. Abbiamo avuto parecchi intoppi dal punto di vista degli infortuni, ma la squadra sta crescendo. Ci manca qualcosina dal punto di vista dei gol. L’allenatore deve lavorare anche sul piano mentale. Stimoli? C’è tempo, ci sono ancora tante partite. Non vedo così distanti le altre squadre. Il Torino è un’ottima squadra, hanno giocatori che possono fare la differenza. I fischi a Kalinic? Anche Montolivo veniva beccato, oggi il pubblico lo ha premiato. Non vedo perché non possa succedere la stessa cosa per Kalinic. Non è Milan Torino  Niang? Mi piaceva moltissimo, ha delle potenzialitá spaventose”