Queste le dichiarazioni rilasciate, in conferenza stampa, da Simone Inzaghi:

Sono contento, vedere questa squadra è un piacere. Quando mi hanno detto del rinvio, ero dispiaciuto, stavamo bene ed eravamo organizzati, con la testa giusta. Fino alla fine, speravo che la partita si potesse giocare, anche grazie al Coni, che ci ha dato la disponibilità. E’ stato bello vivere una giornata del genere, così come in Supercoppa, non dimentichiamo queste due partite magistrali. La Lazio ha meritato, 23 ragazzi si sono uniti e hanno lottato alla grande. Abbiamo preparato sia la fase offensiva, sia quella difensiva. Eccezion fatta per i primi dieci minuti, in cui eravamo bassi, facevamo fatica a ruotare con i tre centrali, abbiamo condotto la partita dall’inizio alla fine, togliendo tutte le linee di passaggio. Mi sarebbe piaciuto il gol di Lukaku, lo avrebbe meritato. Questi ragazzi meritano applausi. Lazio in corsa per la Champions? Noi abbiamo detto di voler rimanere lassù nonostante queste corazzate. Prima della Supercoppa, ci dicevano che la Lazio non sarebbe stata tra le prime dieci, magari, dopo la Supercoppa e oggi, saremo tra le prime otto. Per noi, sarà tutto più difficile, non avremo tempo di preparare bene le partite. Martedì avevo tutti i nazionali, prossimamente, torneremo venerdì dall’Olanda. Poi, ci sarà il Genoa. Sarà difficile, ma ci proveremo, cambiando, magari, e senza subire infortuni. Biglia? Mi è venuto a salutare prima dell’inizio, in quel momento, mi ero dimenticato. L’ho rivisto con piacere, gli auguro il meglio. E’ il miglior play in circolazione, sarò il suo primo tifoso. Biglia lo merita, a me, ha dato grande disponibilità. E’ sempre stato a disposizione mia e dello staff”.