MILAN-SASSUOLO 1-1  Il solo punto guadagnato nelle due sfide consecutive contro Juventus ed Inter aveva fatto ritenere a molti che il Milan avesse perso l’ultimo treno verso la prossima Champions League. Ed invece, le sconfitte di Roma e Inter rispettivamente contro Fiorentina e Torino suonavano come assist per rimettere in corsa i rossoneri, a patto che i ragazzi di Gattuso battessero il Sassuolo nel posticipo della 31esima giornata di Serie A. Ebbene, i rossoneri sprecano la ghiottisima occasione, facendosi fermare sul’1-1 dagli incerottati neroverdi: dopo una partita costantemente in trincea, gli emiliani trovano un insperato vantaggio con Politano. A cinque dalla fine Kalinic trova un gran gol per il pareggio, ma non bastano sei minuti di recupero per il gol vittoria, anche a causa di un fenomenale Consigli che dice no a Bonaventura quando tutto San Siro stava esultando. Con questo risultato, il Milan resta ad otto punti dalla coppia Lazio-Roma, che al momento occupano il terzo e quarto posto e domenica a San Siro arriva il Napoli.

IL MATCH

PRIMO TEMPO: La partita pare iniziare in salita per i rossoneri che nel giro di cinque minuti devono far fronte prima alla clamorosa occasione sprecata da Kessiè, che da zero metri non riesce a depositare in rete il cross di Rodriguez, poi all’infortunio di Romagnoli, costretto a lasciare il campo a beneficio di Musacchio per un problema al flessore della coscia sinistra. Al 13′ è Calhanoglu a chiamare Consigli all’intervento: 

SECONDO TEMPO: La ripresa segue lo stesso spartito dei primi 45 minuti, col Milan in costante proiezione offensiva, sebbene in maniera più confusionaria e meno pericolosa. A quel punto, Gattuso tenta il tutto per tutto: fuori Abate prima e Cutrone poi e dentro Andrè Silva e Kalinic, col Milan schierato con un 3-5-2 ultra offensivo, con Rodriguez centrale di sinistra e Suso e Calhanogli esterni. Al 75° tornano su San Siro i fantasmi che negli ultimi anni hanno aleggiato sul Meazza: su una sponda di Mazzitelli, Politano si inserisce tra i tre difensori rossoneri trovando un destro dove Donnarumma non può arrivarci. All’83° cross perfetto di Calhanoglu per Kalinic che di testa da ottima posizione manda altissimo. E quando ci si prospetta un’altra serata difficile per il croato, ecco che l’ex Fiorentina trova un gran gol, controllando perfettamente al volo il cross di Musacchio e scaricando in rete un sinistro potentissimo. Nel primo dei cinque minuti di recupero, ancora Kalinic svetta sull’angolo di Calhanoglu ma il pallone è centrale e Consigli se la ritrova tra le braccia. Ma è al 96° che San Siro si vede strozzare in gola l’urlo quando Consigli compie un autentico miracolo sul tiro di Bonaventura, regalando al Sassuolo un pareggio inaspettato.