La prima partita delicata per il Milan targato Elliott sarà rappresentata dall’udienza davanti al Tas per tentare di ribaltare la sentenza dell’Uefa che ha escluso il Milan dalla prossima Europa League.

Secondo il Corriere della Sera, potrebbe essere Gordon Singer, il figlio del fondatore Paul, a presentarsi in prima persona a Losanna per presentare il nuovo assetto societario e garantire sulla tenuta del club.

L’appuntamento è fissato per giovedì 19 luglio e sembra che il management del fondo americano abbia già preso in mano la memoria difensiva per apportare una significativa revisione. Da non escludere anche la possibilità di chiedere un nuovo Voluntary Agreement, opzione permessa dall’Uefa ai club con nuovi azionisti di maggioranza. Questi, infatti, potrebbero chiedere una moratoria delle precedenti sanzioni presentando un corposo e credibile business plan pluriennale.