Secondo l’edizione odierna del Corriere della Sera, durante la gara persa ieri pomeriggio, il Milan ha dimostrato di non essere ancora squadra. All’Olimpico di Roma, contro una Lazio che nei mesi scorsi non ha stravolto il proprio organico e che è riuscita a mettere in scena una prestazione caratterizzata da solidità e concretezza, i rossoneri non hanno mostrato la minima coesione, tanto da essersi disuniti dopo il momentaneo uno a zero di Ciro Immobile. Ma non finisce qui. La strada necessaria per invertire la rotta è ancora lunga e il compito di Vincenzo Montella, che dovrà amalgamare il gruppo dopo gli undici acquisti fatti durante l’ultima di sessione di mercato, è tutt’altro che semplice. Il Milan, infatti, visti i risultati delle dirette concorrenti per un posto in Champions League, non può permettersi di perdere altri punti. Ora, tuttavia, i rossoneri sono chiamati a voltare pagina e a pensare alla gara esterna di giovedì, valida per la prima giornata della fase a gironi di Europa League, contro l’Austria Vienna. Contro i Violetti, tra l’altro, Vincenzo Montella intende schierare i suoi uomini con la difesa a tre. Il tutto nella speranza di trovare quanto prima la tanto agognata quadratura del cerchio.