La dirigenza rossonera si appresta a vivere un momento delicato della loro gestione. Tra marzo e aprile, i vertici del Milan saranno a Nyon per incontrare l’esecutivo Uefa e discutere circa il Settlement Agreement.

Come scrive il Corriere della Sera, il management del Milan presenterà un piano finanziario rivisto rispetto ai precedenti, per fugare, dando le giuste risposte, tutti i dubbi della commissione di controllo. Fondamentale sarà la presenza di Yonghong Li: il mistero che aleggia sulla sua figura e sulla scalata alla presidenza del Milan deve essere sciolto.

Dalle parti di via Aldo Rossi filtra ottimismo: Inter e Roma sono state inserite in regime di Settlement Agreement con situazioni di bilancio ben più gravi. Le sanzioni a cui sarà sottoposto il Milan variano dalle restrizioni sulla rosa, all’impossibilità di operare liberamente sul mercato.