Tra quattro giorni, nella panchina del Milan, inizierà l’era Gattuso, che andrà a Benevento per conquistare 3 punti e per tentare di inaugurare una serie vincente. Ringhio non si sente un traghettatore, anzi- riporta il Corriere dello Sport- vorrebbe vincere un trofeo (Coppa Italia o Europa League) per meritarsi la conferma.

Almeno sesto posto- Il quarto posto, occupato dalla Roma con una partita in meno, dista 11 punti, mentre sono sei le lunghezze che separano i rossoneri dalla sesta Sampdoria, che deve recupare una gara proprio contro i giallorossi. Il compito di Gattuso è quello di arrivare almeno in Europa League, però nulla vieta a pensare ad una rimonta in zona Champions: nel 2013 Allegri riuscì a portare il club di via Aldo Rossi nella massima competizione europea arrivando terzo nonostante nelle prima 14 giornate aveva totalizzato 18 punti.

Alternativa– Il Milan però ha un’altra possibilità per poter tornare in Champions, ovvero vincendo L’Europa League. È pur vero che la strada, dai sedicesimi, si farà dura- anche perché le terze classificate nei gironi di Champions retrocederanno- però i giocatori rossoneri cercheranno di smentire tutte le critiche ricevute.

Derby– Un’altra gara che potrebbe far consolidare la panchina di Gattuso è il possibile derby di Coppa Italia contro l’Inter: il 27 dicembre, se le due milanesi passano gli ottavi del torneo, potrebbero sfidarsi per la seconda volta stagione. In quel caso sarebbe un’ottima chance per Gattuso per tentare di portare il Milan in finale, visto che Napoli, Roma e Juventus sono nell’altro lato del tabellone.