E’ sicuramente lui il giocatore del momento in casa Milan. Dopo i 65 milioni investiti nel mercato estivo estivo dalla società rossonera per André Silva e Kalinic, il bomber che più di tutti sta conquistando la scena è Patrick Cutrone. Partito a inizio stagione senza alcuna aspettativa, il baby attaccante si sta ritagliando uno spazio sempre più importante nel Diavolo ed è pronto a scavalcare il croato nelle gerarchie di Gattuso.

Come evidenzia l’edizione odierna della Gazzetta della Sport, sicuramente, Cutrone non sarà raffinatissimo tecnicamente, non sarà un talento puro ma ha la voglia dei grandi attaccanti. Lotta, non teme lo scontro fisico e in area di rigore è davvero devastante. Anticipa le giocate e si trova sempre nel posto giusto al momento giusto. Ora, considerando la poca funzionalità di Silva nel campionato italiano e le difficoltà (anche fisiche) patite da Kalinic, Patrick può essere considerato il vero titolare di questo Milan.

La Rosea riporta un’interessante classifica legata alle reti realizzate sin qui dagli attaccanti nati dopo il primo gennaio 1998 nei cinque maggiori campionati europei (Italia, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra). Cutrone, con 12 gol, è il secondo alle spalle solo del fuoriclasse Mbappé, fermo a quota 15 con la maglia del PSG. Di certo Patrick non sarà un fenomeno, ma i numeri non mentono mai…