In crisi il rapporto Milan-Inter. La lite sulla data del derby è solo l’ultima goccia di un vaso che è ormai traboccato da tempo

Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, ha attaccato l’Inter sulla scelta della data del rinvio del derby. Il Milan avrebbe preferito giocare in un giorno di festa (la proposta riguardava il 25 aprile e o il 1° maggio), i nerazzurri, facendo leva sul regolamento, hanno spinto per il recupero alla prima data utile, quindi la scelta è ricaduta sul 4 aprile alle 18:30. I rossoneri protestano perché San Siro potrebbe non offrire la giusta cornice ma secondo Tuttosport il derby è stata solo l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso perché i rapporti Milan-Inter non sarebbero più idilliaci.

Il derby cinese è appena iniziato. L’Inter non ha gradito il comportamento dei rossoneri che hanno continuato a ‘scippare’ i dirigenti ai nerazzurri. Tante infatti le aggiunte nerazzurre al quadro dirigenziale milanista, compresi gli ex Fassone e Mirabelli. Problemi anche sulla gestione futura di San Siro. Le due società non hanno ancora raggiunto un verdetto sul futuro della Scala del calcio e anche il Comune di Milano inizia ad irritarsi. Poi gli scontri sul mercato. Insomma, non tira una bella aria tra Milan e Inter.


Leggi su Calcionews24.com