Monta sui social la rivolta per il caro biglietti nel derby Milan-Inter: i tweet di protesta per i prezzi dei tagliandi del Meazza in vista del 4 marzo Grande protesta sui social network da parte dei tifosi del Milan per il caro biglietti in vista del derby contro l’Inter del prossimo 4 marzo. Nella giornata di ieri è stata aperta ufficialmente la vendita dei biglietti del Meazza per la prossima stracittadina milanese. Nell’occhio del ciclone son finiti i prezzi dei biglietti, ritenuti eccessivamente cari da parte dei sostenitori rossoneri che hanno protestato attraverso i social network. Il tagliando più economico, vale a dire i biglietti del terzo anello blu/verde, parte dal costo di 55 euro, mentre i biglietti più cari sono quelli di tribuna d’onore che vanno dai 270 a 320 euro. Ritenuti eccessivi anche i biglietti del secondo anello, dai 55 ai 95 euro. Un caro prezzi generale, sopratutto se comparato ai prezzi del 2012 quando per i biglietti del terzo anello rosso, ricordano i tifosi del Milan, si spendevano 25 euro. Ma che prezzi hanno messo per i biglietti del #derby ? , sono matti ? — Elisaerre (@ElisaaRizzi) 6 febbraio 2018 io sono al 100% per vedere le partite allo stadio e ogni volta che posso corro a San Siro a supportare i ragazzi, ma ho visto il costo dei biglietti per il #derby del #4marzo e sono scandalosi...@acmilan poi non vi lagnate che la gente non viene allo stadio...scandalosi. — TOMAS MILAN (@tomasACMilan) 6 febbraio 2018 Proteste per il costo dei biglietti in vista del derby #MilanInter. Il problema vero non è il prezzo del tagliando in sé ma piuttosto i servizi che non hai in uno stadio non più al passo con i tempi. #Derby pic.twitter.com/MlfouTPPNv — Alessandro Lettieri (@Lettieri27) 6 febbraio 2018
Leggi su Calcionews24.com