"Possiamo considerare Biglia il perno centrale del Milan: non è ancora il calciatore ammirato ai tempi della Lazio o dell'Argentina e potrà crescere.