Coppa-Italia

[fncvideo id=191019 autoplay=true] MILANO - I rossoneri falliscono con quei giocatori su cui si sta costruendo il nuovo Milan: Donnarumma (sempre che non venga ceduto) e Cutrone. Ma a modo loro ieri nessuno dei due ha influenzato la partita: una sconfitta di squadra sotto gli occhi del Presidente Li, che in questi giorni ha dimostrato un certo attivismo sul mercato che era dall'arrivo degli svincolati Strinic, che rimpiazzerà Antonelli, e Reina, ancora in dubbio se sarà primo o secondo portiere. Ora come ora il valore dei possibili arrivi si è alzato. Il Milan è più debole della Juventus, come dimostrano i 31 punti di differenza in campionato. Il match si è interrotto, per i rossoneri, alla mancata ammonizione di Benatia a fine primo tempo. L'errore è palese, ma i Diavoli non si sono ripresi: 3 gol in otto minuti. 4 in venti. Eppure Patrick Cutrone ha avuto una candida occasione da gol, che il Milan non ha sfruttato. E la Juve non regala troppe palle gol durante la partita: è mancato al giovane attaccante il killer instinct. Eppure doveva essere la sua partita, con il suo allenatore che lo aveva preferito ai suoi compagni di reparto: Mr 25 milioni Kalinic e Mr 40 Milioni Kalinic. Il gol alla Juventus avrebbe consacrato il giovane attaccante. L'errore ha poi avuto degli strascichi nella partita tanto che Gattuso lo ha richiamato più volte per non fare bene la fase difensiva. L'altro giocatore che doveva cambiare la partita sarebbe dovuto essere Donnarumma. E in qualche modo lo ha fatto. Fino al 60' ha salvato la porta del Milan poi il buio con due papere. (TuttosportIntanto 5 big sono pronti all'addio: CLICCA QUI Seguici anche su: Facebook / Instagram / Twitter

The post Donnarumma e Cutrone: le future colonne portanti del Milan sono cadute appeared first on IlMilanista.it - News su Ac Milan e calciomercato in tempo reale.