C’era bisogno di un segnale ed è puntualmente arrivato. Se il Milan ieri sera ha salvato la pelle, tenendo aperti i giochi per l’approdo alla finale di Coppa Italia  con lo 0-0 i rossoneri avranno due risultati a loro favore se sgnano lo deve al guizzo di Gigio Donnarumma che nel secondo tempo ha detto no a un colpo di testa ravvicinato di Ciro Immobile.

Come sottolinea l’edizione odierna di Tuttosport, una super parata, il primo vero miracolo di un 2018 finora avaro di grandi prestazioni, se non contro il Crotone, il giorno della Befana, quando il portierone rossonero disse no a Trotta e in uscita su Simy. Dopodiché, però, Gigio non ha vissuto grandi serate, né a Cagliari dove è stato protagonista in negativo del momentaneo vantaggio dei rossoblù con Barella, ma neanche domenica scorsa contro la stessa Lazio, visto che sul gol di Marusic non era riuscito a opporsi.

Ieri sera invece Donnarumma si è fatto trovare pronto, dimostrando per una volta di non aver patito le dichiarazioni di Raiola, che martedì arrivando al mercato aveva parlato della sua situazione dopo aver confermato la scarsa simpatia per Mirabelli.