Prende sempre più corpo l’idea che iniziare una nuova stagione con Gigio Donnarumma a difendere i pali della porta del Milan sia complicato. Soprattutto con Mino Raiola al fianco del giovane portiere. Senza dimenticare che comunque la società rossonera ha già in casa Pepe Reina, un vice che sarà anche titolare. Insomma, urge una soluzione dopo la finale di Coppa Italia persa anche per gli errori dell’estermo difensore. Prestazione, quella di Roma contro la Juventus, che fa tornare alla memoria l’errore decisivo nell’eliminazione in Europa League contro l’Arsenal.

Il mercato darà indicazioni importanti. La valutazione del cartellino di Donnarumma si aggira intorno a 60-70 milioni, ma l’ingaggio è particolarmente alto, visto che oggi il portiere guadagna 6 milioni di euro netti a stagione. Per il Milan è un asset importante, una potenziale plusvalenza che metterebbe a posto tante cose nei bilanci di via Aldo Rossi. Ecco allora che si vagliano le possibili soluzioni.

Il Paris Saint Germain sembra la soluzione più logica e, secondo il Corriere dello Sport, ha già avviato contatti con Raiola. Il Real Madrid, al mmento, non è particolarmente “caldo” sul tema, anche se alcune prestazioni di Keylor Navas non hanno convinto. Intanto, Gigio guarda avanti e a giugno dovrà affrontare gli esami di Maturità, saltati l’anno scorso per via dell’Europeo Under 21. Una maturità che non sarà solo sui banchi di scuola, ma dovrà passare anche sul prato verde.