L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport dedica un lungo approfondimento al Milan ed al suo essere tornato protagonista sul palcoscenico del mercato e del calcio italiano. Secondo il quotidiano romano, i rossoneri sono stati gli autentici padroni del mercato, grazie agli acquisti fatti – con Bonucci, Biglia e Kalinic in prima fila – ma anche con la positiva risoluzione del rebus relativo al rinnovo di Gigio Donnarumma, che rischiava di aprire una voragine di polemiche.

Invece, il portierone di Castellammare di Stabia le ha spazzate via al momento di far parlare il campo, meritandosi nuovamente gli applausi di San Siro, soprattutto quelli dei 65mila di Milan-Craiova del 3 agosto. Poi c’è Patrick Cutrone, la variabile impazzita. Montella si è tolto quest’altro sfizio in un’estate perfetta: mandare all’esordio un classe ’98 che non si fa problemi a nuotare in mezzo agli squali, come dimostrato dai quattro gol messi a segno in sei gare ufficiali.

Il tutto condito, infine, dagli arrivi dei giocatori voluti dal tecnico: oltre ai tre big sopracitati, i vari André Silva, Calhanoglu, Kessié, Conti, Musacchio, Rodriguez, Borini. Il tutto, per rinnovare le ambizioni rossonere e riportare il Milan nell’elitè del calcio italiano ed internazionale.