Il calciomercato di gennaio è appena terminato. Inter, Roma e Napoli non chiudono col botto, Milan non pervenuto: sorride solo la Juve La Juventus è la vera regina del calciomercato di gennaio. Il club bianconero non ha effettuato grandi operazione di mercato ma ha lasciato andare Marko Pjaca, di ritorno da un lungo infortunio, allo Schalke 04, e ha perfezionato altre operazioni in uscita cedendo tanti giovani calciatori che hanno fruttato delle importanti plusvalenze (si parla di circa 15 milioni di euro) ma senza perdere il controllo sui cartellini dei calciatori. Inoltre, i bianconeri, hanno osservato i mancati colpi di Napoli, Inter e Roma, e sicuramente ai dirigenti juventini un sorriso sarà scappato. Andiamo con ordine. La Juve ha ceduto Pjaca e ha concluso tante operazioni in prospettiva. Ieri i bianconeri hanno salutato Leandro Fernandes, classe '99 del Psv mandato da Mino Raiola, il '98 Jakupovic dall'Empoli e ha riportato alla base un altro 1998, Del Sole dal Pescara. Ceduti a titolo definitivo (ma con diritto di recompra) Pol Lirola al Sassuolo per 7 milioni di euro, Federico Mattiello all'Atalanta per 2,5 milioni di euro più altri 2,5 di bonus (il giocatore però resterà alla Spal fino al termine della stagione), Caligara al Cagliari per 2 milioni. Cessioni anche per Margiotta (1 milione più il 20% sulla futura rivendita) al Losanna, Tripaldelli al Sassuolo per 1,5 milioni di euro (il giocatore resterà a Torino fino a fine anno), Vitale alla Spal per Di Pardo (per 1,5 milioni). Due i veri colpi di mercato della Juventus: i quasi 15 milioni di euro di plusvalenze e gli insuccessi delle rivali. I bianconeri, con una manovra di disturbo ad hoc, hanno effettuato un sondaggio per Politano, facendo aumentare il prezzo del giocatore e mettendo così i bastoni fra le ruote al Napoli, attuale capolista del nostro campionato. Il Sassuolo ha resistito fino alla fine ma non ha ceduto uno dei suoi gioielli migliori. L'Inter non ha chiuso per Pastore, la Roma ha ceduto Emerson ed Hector Moreno e ha ingaggiato Jonathan Silva. Il Milan è fermo al palo. La Juve ha programmato il futuro mettendo in bilancio delle importanti plusvalenze, restando a guardare i fallimenti delle altre: ecco perché la vera regina del calciomercato di gennaio 2017/2018 è stata la Vecchia Signora!
Leggi su Calcionews24.com