A piccoli passi, come un paziente alle prese con una lunga degenza. Il Milan continua nel suo percorso di risalita, impattando al Franchi di Firenze per 1-1. Un punto che, in verità, scontenta molti ma che dovrebbe essere accolto con reale ottimismo. Soprattutto per la dinamica con cui è stato ottenuto: in rimonta, su un campo che resta uno dei più difficili del campionato, tre giorni dopo un derby vinto, ma durato ben 120 minuti.

Ottimismo

Per una volta, dunque, a prevalere è la visione del bicchiere mezzo pieno. Certamente, il cammino di Bonucci e soci in Serie A resta totalmente fallimentare e solamente un miracolo potrebbe far mutare tale giudizio. Più facile, invece, arrivare in fondo in Coppa Italia, nel tentativo di aggiornare la ricchissima bacheca rossonera, ed Europa League. Un torneo decisamente complicato dopo l’arrivo di Borussia Dortmund, Atletico Madrid e lo stesso Napoli, ma che potrebbe richiamare gli antichi fasti europei del Diavolo.

Alternativa

Fatto, quindi, il punto della situazione – a cavallo della stagione – bisogna ovviamente considerare il mercato da poco apertosi. Che, a dispetto di tutto quello che si dice sulla condizione socio-economica del Milan, dovrebbe partire con un colpo in entrata. Come riportato in esclusiva da SpazioMilan, Mirabelli sarebbe vicinissimo a regalare a Gattuso il centrocampista Jakub Jankto: un buon acquisto – se operato alle giuste condizioni economiche – che andrebbe a rimpolpare un reparto la cui coperta, spesso, si è rivelata corta.