Cosa c’è di meglio di un fenomeno costato neanche un verdone? In realtà parecchie cose, verissimo. Ma per una società, per un direttore sportivo, per chi costruisce una squadra, beh: ben poche. Ecco, l’anno appena inaugurato, in questo senso, è un supermercato di qualità. Di occasioni che stuzzicano ce ne sono a palate e quello zero sull’etichetta rende il tutto più allettante.

Di giocatori in scadenza se ne trovano un po’ ovunque: in giro per l’Europa, dall’Italia all’Inghilterra, ma pure in lontano Oriente, sponda Cina i più pregiati. I tifosi rossoneri a questi colpi sono abituati, piuttosto bene peraltro. Gli ultimi anni del “Condor”, del resto, erano più una caccia all’affare che un vero piano-mercato. Di seguito una lussuosissima lista della spesa, divisa per paesi, dei migliori giocatori in scadenza 2018 e quindi già in grado di firmare un pre-contratto:

ITALIA

I tre pezzi italiani di più alta caratura sarebbero Chiellini, Barzagli e Miranda, ma nessuno di loro avrà problemi per il rinnovo. Gli altri su cui puntare sono nomi che circolano da tempo nelle squadre mercato italiane e non: Badelj, Reina e De Vrij i più appetibili. Aggiungiamoci anche Asamoah e Lichtsteiner, entrambi in scadenza, ma con ampie (non certe) possibilità di prolungamento.

INGHILTERRA

Il panorama migliore è offerto indiscutibilmente dall’Inghilterra. Una sfilza di top-player da brividi: da Ozil a Can, passando per Fernandinho, Yaya Tourè e Barkley. Per finire al pacchetto, assai succulento, del Manchester United: in primis Ibra, seguono Mata, Herrera, Blind e Fellaini. Roba da non buttare, insomma.

FRANCIA

Pure la Francia lascerà liberi giocatori quantomeno interessanti: la meteora rossonera Gourcuff, l’eterno Moutinho e lo scontento Ben Arfa. Ma l’offerta speciale, specialissima si chiama Mario Balotelli, che sogna un top-club.

GERMANIA

Amplissima scelta anche in Germania, pozzo di talenti su cui puntare e usati extra sicuri di cui fidarsi. I ragazzini più “futuribili” sono Meyer e Goretzka dello Schalke 04, entrambi classe ’95 per cui i tedeschi stravedono. Tra le big spicca Subotic del Borussia Dortmund. E con lui i tre del Bayern: Rafinha e i due affaroni Ribery e Robben. Mica male, o no?

SPAGNA

In Spagna i low cost migliori si trovano a Madrid, sponda Atletico: Juanfran, Gabi e Torres sono “anziani” di qualità. La Real Sociedad mette sul piatto Carlos Vela. Mentre l’Athletic Club lascerà Kepa Arrizabalaga, portiere enfant prodige che, tuttavia, vestirà (quasi certamente) il bianco del Real Madrid.

CINA

In Cina il nome caldo è argentino: Ezequiel Lavezzi. In Oriente non ha brillato, sicuri che sia veramente finito?

I 30 MIGLIORI: CLASSIFICA

  • 1 Ibrahimovic
  • 2 Ozil
  • 3 Robben
  • 4 Mata
  • 5 Can
  • 6 Goretzka
  • 7 Yaya Tourè
  • 8 Balotelli
  • 9 Ribery
  • 10 De Vrij
  • 11 Barkley
  • 12 Meyer
  • 13 Ben Arfa
  • 14 Fernandinho
  • 15 Herrera
  • 16 Reina
  • 17 Blind
  • 18 Lavezzi
  • 19 Fellaini
  • 20 Asamoah
  • 21 Moutinho
  • 22 Lichtsteiner
  • 23 Juanfran
  • 24 Rafinha
  • 25 Torres
  • 26 Subotic
  • 27 Vela
  • 28 Gabi
  • 29 Badelj
  • 30 Gourcuff