Finalmente Biglia. Il 4-0 di Ferrara, con il quale il Milan si è sbarazzato della Spal, non è servito soltanto a proseguire la serie utile e ad alimentare le velleità europee. Nel pomeriggio del Mazza si è stagliata forte nell'orizzonte rossonero un’altra nota positiva. L’esperto play, che in estate aveva sposato la causa del Diavolo dopo un lungo tira e molla con Lotito, nella prima parte di stagione è stato tra i nuovi acquisti più criticati. Adesso anche lui inizia a rappresentare un frutto del nuovo corso, targato Gattuso. Contro gli estensi il trentaduenne centrocampista, faro dell’Argentina di Sampaoli, non soltanto ha trovato il suo primo gol con la maglia del Milan, ma ha anche sciorinato una prestazione alla sua altezza, da 7 pieno in pagella. Come ai tempi della Lazio, insomma. Tra novembre e dicembre, complice anche qualche problema fisico di troppo, Lucas era uscito dal radar. Adesso sembra praticamente risorto, non a caso la compagine rossonera propone un calcio diverso. A lui il Milan ha deciso in estate di affidare la cabina di regia: fosforo e geometrie. E il pomeriggio di Ferrara può segnare la svolta per il Biglia rossonero, che da qui a maggio farà di tutto per prendere per mano i compagni con la sua qualità. Foto: Twitter Milan

L'articolo Finalmente Biglia, un altro frutto della gestione Gattuso sembra essere il primo su Alfredo Pedullà.