Paul Singer Elliott

Dopo solo un anno di presidenza di Yonghong Li, il Milan, nel giro di una settimana, passerà nelle mani di un’altra persona. Infatti, dopo il mancato pagamento dei 32 milioni di euro da parte dell’imprenditore cinese nei confronti del fondo americano Elliott, il chairman dell’azienda statunitense avrà diritto ad acquisire tutte le quote del club di via Aldo Rossi (l’iter per la rilevazione della società sarebbe stato già avviato, ndr).

Stando, però, alle ultime news di Forbes, rivista di economia e finanza d’oltreoceano, Paul Singer non sarebbe intenzionato a tenere il Milan e, dunque, sarebbe pronto a venderlo (fin da subito) al miglior offerente. A questo punto, la famiglia più accreditata ad accaparrarsi il club sarebbe quella dei Ricketts dato che è la più vicina al businessman Singer. Non bisogna escludere, infine, una possibile asta con i Commisso ed i Ross, i quali sarebbero disposti ad acquistare il 100% delle quote.