E’ un giugno “caldo” in Casa Milan, viste le incertezze sul fronte societario e sul verdetto dell’Uefa che potrebbe escludere il club rossonero dalla prossima Europa League. Intanto, come riferisce La Gazzetta dello Sport, Massimiliano Mirabelli partirà in settimana per la Russia, dove giovedì vedrà la gara inaugurale del Mondiale tra Russia e Arabia Saudita insieme al tecnico Rino Gattuso.

Per il direttore sportivo sarà l’occasione per incontrare dirigenti e procuratori, avviando qualche nuovo contatto in vista del mercato. Subito dopo Mirabelli tornerà in Italia per concentrarsi insieme a Marco Fassone sul fronte Uefa che il 19 giugno si esprimerà sull’esclusione del Milan dalle coppe. Nel caso di una bocciatura, il Milan preparerà il ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna.

Proprio al Tas si giocherebbe una partita strategica, dovendo il Milan scegliere uno dei tre arbitri giudicanti. Sarà importante indicare un avvocato di prestigio, influente, in grado di portare la decisione definitiva verso le aspettative dei rossoneri. La partita, in ogni caso, dovrebbe chiudersi entro la fine del mese di giugno.