Lucas Biglia ha trascorso questa settimana a casa, in Argentina. E ogni giorno ha lavorato alla tabella di allenamenti consegnatagli dallo staff di Rino Gattuso. I suoi problemi della prima metà di stagione al Milan, secondo alcune confidenze oggi citate da La Gazzetta dello Sport, riguardavano la condizione fisica e non l’assetto tattico della squadra. Gattuso ora lo aspetta al varco, ma ci sono altre variabili.

Dalla Cina, infatti, ci sarebbe l’interesse di alcune squadre della Super League. L’agente del giocatore avrebbe fatto presente alla dirigenza del Milan di avere un’offerta in mano e nei prossimi giorni potrebbe incontrare Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli per scoprire le carte.

Un analogo discorso vale per Nikola Kalinic, per il quale il Milan attende una svolta. L’ultimo gol risale alla sfortunata trasferta di Benevento di dicembre, poi nulla. Il totale parte di quattro centri in diciassette turni di campionato. Il croato lamenterebbe di ricevere pochi rifornimenti, ma mette comunque nel mirino il Cagliari come punto di ripartenza, visto che resta la squadra italiana alla quale ha segnato di più: quattro gol in tre sfide. Dopo i fischi di San Siro in occasione del match contro il Crotone, ripartire da una trasferta potrebbe aiutarlo per rilanciarsi.