Gennaro Gattuso, allenatore del Milan, ha parlato alla vigilia dell'incontro con il Sassuolo di Giuseppe Iachini. Queste le sue dichiarazioni riportate dal sito ufficiale del club rossonero: "Arriviamo da due partite tirate, meglio contro la Juve che contro l'Inter. Abbiamo ancora tanti obiettivi, ci crederemo fino in fondo alla Champions, fino a che la matematica lo permetterà. Non dobbiamo mollare mai. Domani dovremo stare molto attenti, il Sassuolo va spesso in verticale: ci vorrà grande attenzione. Loro fanno poche cose ma molto bene, codificate, si difendono ma ci vorrà grande rispetto. La squadra deve sentire il pericolo dietro l'angolo, che un errore provoca dei problemi. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto, lavorando meglio tecnicamente e come collettivo. Soprattutto in attacco serve giocare in modo più pulito, sprecando meno energie. Ho la percezione che con lo spogliatoio c'è un rapporto limpido e sincero, mi sento a mio agio. Questo è sempre stato un gruppo serio. Più criticate i miei giocatori e più li farò giocareDopo il rinnovo ho ancora più voglia di prima perché al Milan è un esame continuo e non si può sbagliare. Sento ancora più pressione addosso. Champions? Prima pensiamo a proteggere la zona Europa League, ci dobbiamo guardare anche dietro e non sbagliare niente. Suso sta facendo un lavoro incredibile e ci dà grande equilibrio. Donnarumma può fare molto di più, ma ci sta qualche errore: da parte mia c'è grande stima. Bonaventura, da mezz'ala, ha caratteristiche uniche. I giocatori che ho adesso sono i migliori per me, in estate non aspettatevi rivoluzioni". Foto: Milan Twitter

L'articolo Gattuso: “Champions? Ci crederemo fino in fondo e non molliamo. Rinnovo? Ho più voglia di prima perché al Milan…” sembra essere il primo su Alfredo Pedullà.