Alla vigilia della sfida contro l'Udinese, guidata dal suo vecchio amico e compagno di squadra Massimo Oddo, l'allenatore del Milan Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa: "Io e Oddo abbiamo condiviso tanto. È una persona molto intelligente e divertente. In passato ha anche preso qualche cinquina in faccia da me perché scherzava sempre (ride, ndr). Servirà una grandissima gara per portare a casa i tre punti. L'Udinese - afferma sulle pagine del sito ufficiale rossonero - è una squadra fisica: non bisognerà sbagliare nulla. Stanno molto bene. Mercato? Non abbiamo fatto movimenti in entrata perché credo fortemente in questa rosa. L'ho ripetuto anche alla proprietà, a Fassone e a Mirabelli. Mi chiedevano se avessi bisogno di qualcosa ma ho sempre detto che andava bene così. Stiamo lavorando bene con questi ragazzi, ed il merito è loro che hanno qualità e compattezza. Dopo la sfida contro l'Udinene darò un riposo ai ragazzi, visti i prossimi impegni. Ancora non so come sarà giocare ogni tre giorni, credo sia un'abitudine mentale. Non dobbiamo dimenticarci cosa veniva detto su di noi, altrimenti facciamo l'errore di tornare indietro. Non siamo Brad Pitt. Dobbiamo essere brutti come me e la mia barba, neri come Calimero e con le occhiaie. Ad oggi non siamo neanche in Europa League, e sento parlare di corsa Champions. Dobbiamo essere bravi a ragionare partita dopo partita. In questo momento penso alla Sampdoria che ci è davanti di una posizione. Costacurta? Sono contento, spero non faccia errori, ma lui è un grande uomo di spessore e con classe. Molto intelligente e schietto, sa quel che vuole. Il calcio italiano ne ha bisogno". Foto: Milan Twitter

L'articolo Gattuso: “Credo fortemente in questa squadra. Oddo? Da me ha preso qualche cinquina in faccia perché…” sembra essere il primo su Alfredo Pedullà.