Come evidenziato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Alessio Romagnoli, difensore centrale del Milan, si trova molto a suo agio nella difesa a quattro. Nel modulo di gioco precedente, infatti, l’ex Sampdoria aveva smarrito quelle sicurezze che aveva acquisito, e questo non gli aveva permesso di iniziare la stagione nel migliore dei modi, anche a causa di un infortunio al menisco. Le prestazioni non certo esaltanti lo avevano in un certo senso anche messo in discussione, visto che Vincenzo Montella in varie occasioni gli ha preferito Zapata o addirittura Ricardo Rodriguez nel ruolo di terzo centrale.

Con l’arrivo di Gennaro Gattuso, le cose sono cambiate: il difensore, infatti, è tornato insostituibile, anche se paradossalmente Romagnoli ha giocato solo tre delle sei partite in campionato disputate dal tecnico, visto che con il Benevento è stato espulso, mentre con Bologna e Atalanta mancava per squalifica. Come detto, il numero 13 con Rino sembra aver ritrovato tutte le certezze, e a tal proposito, a differenza degli altri suoi compagni di squadra, ha deciso di passare la settimana di vacanza con i genitori e il fratello Mirko, continuando ad allenarsi.

Il 2018 per Romagnoli sembra essere iniziato nel migliore dei modi, visto che il tecnico gli ha restituito la completa titolarità insieme a Leonardo Bonucci. L’intesa tra i due difensori sembra diventare pian piano sempre più forte, considerando che nelle ultime tre partite il Milan ha subito solo una rete. Dopo la sosta, però, si avrà la vera propria del nove: i rossoneri affronteranno il Cagliari e soprattutto la Lazio di Ciro Immobile, capocannoniere della Serie A. Vedremo se queste gare confermeranno il momento positivo del difensore del Milan.