André Silva ormai è la terza punta del Milan in ordine di gerarchia. Gennaro Gattuso col Crotone gli ha preferito Nikola Kalinic e Patrick Cutrone: bocciatura o mossa per il futuro? André Silva non ha giocato neppure Milan-Crotone. Gli spazi per il portoghese sono sempre più ristretti: con Vincenzo Montella giocava in Europa e poco in Serie A, con Gennaro Gattuso è diventato la terza scelta. Il 4-3-3 non lo premia e lo fa scendere dietro a Patrick Cutrone e a Nikola Kalinic nelle gerarchie rossonere. Contro il Crotone, Gattuso gli ha preferito addirittura un acciaccato Kalinic. Viene da chiedersi se sia un vera e propria bocciatura o se si tratti di una mossa in stile Massimiliano Allegri con Alvaro Morata. Certo, a questo punto della stagione Allegri aveva già promosso Morata titolare nella Juventus, però è possibile che Gattuso voglia lavorare su di lui e pian piano inserirlo negli undici iniziali. Cutrone e Kalinic sono più lottatori e si adeguano meglio la gioco fisico richiesto da Gattuso, Silva invece è ancora un po' 'Venezia', come si dice nei campetti di periferia. L'impressione è che per André Silva sia solo un brutto momento e che Gattuso conosca le sue potenzialità. Al rientro potrà esserci spazio anche per lui.
Leggi su Calcionews24.com