Calendario Milan, in un mese sette partite decisive. Serie A, Europa League e Coppa Italia impegnano i ragazzi di Gattuso, che opterà per il turnover Il Milan è atteso da un mese di ferro. Da oggi, sabato 10 febbraio, al derby di domenica 4 marzo si giocherà praticamente tutta la stagione. In Serie A affronterà match importanti e ben tre scontri diretti su quattro; in Europa League è in ballo il passaggio agli ottavi di finale; in Coppa Italia c'è la semifinale di ritorno in trasferta contro la Lazio. Non è un mese facile, saranno sette partite decisive o quasi. Per questo Gennaro Gattuso dovrà ruotare bene la formazione, anche se il dubbio del turnover lo arrovella. Far giocare i migliori in Serie A o nelle altre due competizioni? L'impressione è che Gattuso possa scegliere una rotazione importante in Europa League col Ludogorets, dove torneranno anche Silva e forse Musacchio e Borini dal primo minuto. I giocatori titolari rimarranno titolari anche in campionato perché le partite con Spal, Sampdoria, Roma e Inter sono troppo importanti per pensare a un minimo cambio per far riposare qualche elemento. La rosa è più lunga degli anni scorsi e può sopportare le tre competizioni. Gattuso dovrà centellinare i suoi giocatori, non tanto per la quantità delle partite, quanto per la qualità: sono scontri da dentro o fuori, lì si vedrà il vero Milan.
Leggi su Calcionews24.com