Non solo cuore, Rino Gattuso è molto di più. Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, nel corso della conferenza stampa di ieri, il tecnico rossonero ha voluto rivendicare il proprio operato sin qui. Con frecciate a Vincenzo Montella, Ringhio ha voluto evidenziare la crescita della squadra e dei singoli sotto la sua gestione. C’è ancora tanto lavorare ma aver consolidato un gruppo sfiduciato non è stata una sfida semplice.

Rino ha voluto difendere non solo il suo operato ma anche quello dei suoi giocatori, che si sono messi a disposizione del tecnico dal primo giorno. I risultati adesso arrivano, l’ambiente è carico e crede fortemente di poter ribaltare una stagione sin qui negativa. Il club in settimana ha più volte sottolineato la fiducia riposta in Gattuso. Il direttore sportivo Mirabelli ha elogiato il suo operato sulla panchina rossonera ma l’asticella deve continuare ad alzarsi.

La chiave, dal punto di vista tattico, è stato il ritorno al 4-3-3 che ha esaltato le qualità dei singoli. Il Milan è cresciuto sotto l’aspetto fisico e mentale, componenti fondamentali nel calcio moderno. Adesso la squadra ha un’identità ben precisa e il merito è sicuramente del suo condottiero, Gennaro Gattuso.