Reduce da ottime esperienze nei settori giovanili, Mario Beretta è il profilo scelto da Mirabelli per ricoprire il ruolo di coordinatore vivaio del Milan. Come riporta l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ l’ex allenatore di Parma e Siena prenderà il posto di Filippo Galli, che comunque resterà all’interno del club. Il direttore sportivo rossonero dunque si è affidato ad un ‘educatore’ esperto di questa materia a cui è richiesta una crescita sportiva e anche di valori per i giovani rossoneri.

FUTURO – Dopo la rivoluzione estiva della prima squadra, Mirabelli dunque ha effettuato un’ottima scelta per rifondare anche la base. Beretta è una figura che impiega molte ore nel suo lavoro e, il suo curriculum, parla chiaro. Nel 2015 inizia la sua carriera di responsabile del settore giovanili nelle file del Cagliari e un anno dopo ha ricevuto il diploma che gli ha consentito di diventare anche direttore sportivo. Scelta sorprendente per uno che, da allenatore, ha fatto un buon lavoro. Insieme al suo vice Canzi, ora alla guida del club sardo, ha riorganizzato il settore giovanile rossoblu e i risultati si vedono: infatti il Cagliari è primo nel girone B e ha sfornato giovani come Han, che al momento è l’uomo mercato. Adesso per Beretta il Milan è la prossima prestigiosa tappa.