Il Milan a Marassi contro la Sampdoria riceve una sonora lezione. Il risultato non è ampio come sarebbe potuto essere e come il divario di gioco e di idee, mostrato per tutto il corso della partita. Montella ha colpe importanti per il disastro rossonero. Il tecnico campano non può cullarsi sulla giustificazione dell’amalgama da trovare, deve accelerare il processo di crescita della squadra.

Come scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. La soluzione della difesa a tre sembrava per l’appunto tale, ma è stata piuttosto un’illusione derivante dalla non eccelsa qualità degli avversari capitati a San Siro dopo la trasferta di Roma contro la Lazio. Evidenti le mancanze a centrocampo dove Biglia è stato incartato da Ramirez. Spaventosa la prestazione della parte destra, con Zapata, Abate e Kessié. Gli errori individuali hanno fatto il resto e regalato una vittoria alla Samp, mai così meritata.