Il blitz milanese di Yonghong Li di un paio di settimane fa ha sortito gli effetti sperati: il presidente milanista avrebbe infatti trovato il socio di minoranza.